28.8.07

the post vacation selection by stagista

golosità
con mio grande disappunto, durante la mia incursione italiana di due settimane, ho visto che big fruit manda ancora in onda "delfino curioso". ma come! non è ora di rinnovare il parco animali?
anche se non sono una creativa(TM), vi butto lì un'idea: il testimonial! tata golosa.
(...)

coerenza
con mio grande giubilo, sempre durante la stessa incursione di cui sopra, ho sentito (ero di là in cucina a fare gli gnocchi) che tassoni conserva sempre il suo gioiellino anni settanta... coming soon: gli scrivo, ringraziandoli di essere così, e pregandoli di non cambiare mai.

il gatto cinese dorato che muove il braccio
si chiama maneki neko, e ovviamente è l'oggetto del futuro.

esterofilia
guzzanti, adesso che sei pappa e ciccia con michael moore, e moore nel suo documentario parla di malasanità in america per chi non può pagare l'assicurazione privata, vieni a fare un giro nella spagna del tuo amato zapatero: prima, in televisione, ti mostrerò l'inquietante frequenza degli spot delle assicurazioni mediche private. poi, ti farò vedere la ricevuta della visita dermatologica che ho fissato oggi, ventotto agosto, per il VENTICINQUE OTTOBRE.
(e ringraziamo chi di dovere che il mio problema è estetico)
mai nella mia vita mi sarei aspettata di dire quanto segue, ma era meglio la asl.

esterofilia-2
j., in trasferta a ny da un mese, mi dice sul messenger ieri: "sono stanca. voglio tornare in un posto in cui se passi la serata sul divano non hai la sensazione che ti stai perdendo qualcosa."
:)

adjowah brodie
è una designer che vive in california e fa oggetti splendidi. grazie a lei ho fatto uno dei miei migliori regali di compleanno.
theweekendstore.com

esterofilia-3
uno strano fenomeno dovuto probabilmente al disordine mentale derivato dal parlare una lingua straniera fuori casa, e ascoltarla in tv, ma continuare in casa a parlare la propria lingua, la babele degli immigrati, che poi non riescono più a parlare bene né la propria lingua né quella del paese ospitante: il doppiaggio italiano fa schifo? è peggiorato negli ultimi anni? perché tutte le voci mi sembravano completamente staccate dal video e fuori luogo? dev'essere senz'altro l'abitudine a vedere ormai le cose in versione originale, certo. ma i griffin, per esempio, sono meglio in spagnolo, e il doppiaggio spagnolo in genere è spaventoso...
e anche le voice over degli spot: troppo alte, troppo false.

televisione di qualità
ieri sera c'è stata la prima puntata del prestigioso reality show- concorso Supermodelo2007, e se il promo prometteva bene, il programma è stato assolutamente all'altezza: la presentatrice incapace di dire una frase intera senza sbagliarsi, la sfilata delle ragazze vestite da custo-barcelona con le scarpe più brutte viste ultimamente, la scenografia con scarpa rossa col tacco gigante, i professori vestiti da militari tipo sergente istruttore cattivo dei film americani, e ovviamente last but not least il nostro adorato valerio pino. abbronzatissimo, vestito di bianco, con denti a pendant, e mocassini di pelle marrone chiaro. un idolo delle folle.
bisogna trovare il modo di importare questo format in italia. assolutamente.

nota a pié di pagina
le etichette di questo blog sono troppe, e assolutamente troppo arbitrarie. per fare ordine, dovrei seguire l'esempio di blogger, che qua sotto dice "etichette per questo post: ad esempio, scooter, vacanze, autunno".
...

5 commenti:

cru7do ha detto...

ill.ma redactora: la frase che chiude uno spot tv si chiama forse "tagline"? credo di aver trovato uno dei peggiori mai ideati sull'italico suolo (e ce ne vuole).

p.s.: nonostante tutto, abbiamo ancora il secondo miglior sistema sanitario al mondo (rifare 3 otturazioni con un ticket da neanche 50 euro, è pura fantascienza altrove!)

erbasalvia ha detto...

non è delfino curioso. è delfino merdoso. non sei stata attenta

steu ha detto...

Non solo Tassoni ma anche Cinghialoni (ah ah ah). Cioè, ehm, volevo dire il mitico pennello Cinghiale, passano ancora anche quello!

ella ha detto...

cru7do: della frase che chiude uno spot ci sono almeno settecento nomi. tagline è uno di quelli. io lo chiamavo "concetto", adesso lo chiamo "cierre" :)
dimmi qual è il peggiore mai pensato in terra italica! sceglierne uno deve essere una dura lotta :)

erba: eh, lo so! ma mi sono fermata due settimane, non ho avuto molto tempo... :)

steu: pure cinghiale? io voto per fare di questi spot un patrimonio dell'unesco :D

cru7do ha detto...

guarda, te lo giro via mail. certa roba per circolare ha bisogno delle stesse cautele che si usano con l'uranio impoverito.
;)