14.12.06

olè.



chi pensa che imitare lo spagnolo troncando le parole o aggiungendo s è stupido, non ha mai sentito l'imitazione che gli spagnoli fanno dell'italiano.
nacchere flamenco sangría e tori tutta la vita!
come se non fosse stupendo esibire in salotto uno di quei poster della corrida col tuo nome sopra, magari modificato (troncandolo o aggiungendo una s) per farlo sembrare più reale.

la muñeca qui sopra, tra l'altro, è un tipico ornamento da sopratelevisore: peccato avere un flatscreen.

manca poco, ci sto girando intorno, ma tra poco lo so che mi scapperà dalle dita. il post "adesso racconto tutto quello che mi è successo negli ultimi sei mesi e come si sta qui nella nazione catalana teoricamente parte della spagna e di com'è lavorare scrivendo quando devi scrivere in una lingua adottiva"
cercate, lettori, di essere in vacanza quel giorno. è un consiglio.

1 commento:

Paolino ha detto...

Amichetta, non sai come si possa storpiare l'italiano finche' non hai sentito un lustrascarpe peruviano che cerca di parlare in italiano con te. Io, ormai, quando mi chiedono di dove sono, mento. Ho iniziato con Albania, negli ultimi giorni ho detto di provenire da: Antartide, Babilonia, Gotham city, Padania, Paperopoli, Arcore, Sampdoria, Uaienar.